PER SUPERARE L’EMERGENZA COVID-19 IN ATTO SONO NECESSARI
ULTERIORI PROVVEDIMENTI PER TUTELARE L’INCOLUMITÀ DELLE
LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DEL GRUPPO HERA E DEI CITTADINI!!

In relazione ai nuovi provvedimenti annunciati dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte circa la necessità e l’urgenza di garantire esclusivamente i servizi essenziali per fronteggiare l’emergenza Covid-19, abbiamo chiesto la convocazione urgente del “Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole del Protocollo di regolamentazione per il contrasto e la
diffusione del virus” entro la giornata di domani.
All’interno della summenzionata richiesta abbiamo già anticipato all’azienda la necessità di affrontare e adottare ulteriori strumenti di diradamento per la sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici a fronte del nuovo contesto.
Più precisamente abbiamo chiesto:
● la definizione di un piano per l’implementazione dei servizi minimi essenziali come previsto dalle dichiarazioni del Presidente del Consiglio e contestuale piano operativo dettagliato per la gestione dei lavoratori che dovranno garantire i servizi essenziali in modalità di rotazione, disponibilità e reperibilità;
● sospensione immediata del piano ferie straordinario proposto alle OO.SS.
nella giornata del 20 marzo, in quanto a prescindere dalle reciproche e
contrastanti valutazioni espresse nel corso dell’incontro del Comitato di venerdì 20, serve una nuova discussione per affrontare l’emergenza in atto;
● ulteriore estensione del lavoro da remoto con l’obiettivo di azzerare il rientro in azienda.

Seguirà un ulteriore comunicato a seguito dell’incontro del Comitato.

Bologna, 22 Marzo 2020

image_pdf